Blog di Fabio Orfei

Home » Attualità » Furto clamoroso, rubato il “gattone”

Furto clamoroso, rubato il “gattone”

Un furto clamoroso di una statua alta 4 metri e del peso di 1.500 chilogrammi. Sotto le feste di Natale è sparito il “gattone” che tante polemiche aveva suscitato all’epoca dell’amministrazione Vittori per il suo acquisto. Costato circa 50mila euro, dal 9 settembre 2010 l’amministrazione Di Buò lo aveva spostato dalla centrale piazza Padre Pio all’asilo comunale di via 4 novembre.gatto ok copia
Venerdì 21 dicembre erano circa le 10 del mattino quando due individui sono arrivati a bordo di un carro con il braccio della gru. All’interno della scuola le attenzioni erano tutte rivolte alla recita di fine anno dei bambini, che si sarebbe svolta di lì a pochi minuti. I due finti operai hanno detto alla bidella che erano stati mandati dal comune di Fonte Nuova per spostare l’opera d’arte e senza troppi problemi sono riusciti a portare via la voluminosa statua. Solo intorno alle 2 del pomeriggio è iniziato a venire il dubbio che qualcosa non andava. Un giro di telefonate e il peggior timore è diventato certezza: la statua è stata oggetto di un furto.
Nel tardo pomeriggio il sindaco Graziano Di Buò ha presentato formale denuncia presso la stazione dei carabinieri di Mentana. Pochi gli elementi in mano agli inquirenti, se non la descrizione degli operai. Sono state visionate anche le telecamere, ma il mezzo sembra non sia passato lungo la Nomentana e dunque non ci registrano tracce.
Il giorno dopo infuoca la polemica politica. La storia del gattone è un po’ l’emblema di come viene spesso amministrato il comune di Fonte Nuova. Infatti non esiste un atto che ne sanciva il trasferimento da piazza Padre Pio alla scuola e men che meno era stato inventariato o assicurato.
Il Partito Democratico nei prossimi giorni presenterà un’interrogazione in consiglio comunale. «Inoltre – spiega l’ex assessore e responsabile del settore legale del partito Enzo Magnarella – stiamo valutando la possibilità di avanzare un’azione di responsabilità nei confronti dell’amministrazione per incauta custodia».
«Nel corso degli anni precedenti erano state avvisate ambedue le amministrazioni – spiegano Marcello Carpinella e Stefano Circhetta, ex revisori dei conti e attuali promotori della lista civica Civiltà e Rispetto – che il Comune era privo di inventario dei beni, che di norma comporta una schedatura dei beni di valore superiore a 500,00 e la nomina di un “consegnatario” con relativo Regolamento di attuazione, sia per la presa in carico che per lo spostamento degli stessi, diversamente chiunque si potrebbe portar via un computer, una stampante o qualcos’altro di più rilevante».
Il “gattone” è stato intitolato Grande Blau-Miao da Carin Grudda, l’artista tedesca che lo aveva realizzato. Il 13 febbraio del 2007 l’Amministrazione Vittori lo aveva acquistato per 49.500 euro dalla Fondazione d’arte Vittorio Caporrella, insieme all’Albero di Beuys, collocato all’interno del palazzo comunale di via Machiavelli.
Il gattone era sbarcato in piazza Padre Pio il 19 settembre 2006. Era il pezzo pregiato della mostra organizzata per il quinto compleanno del Comune, che cadeva il 15 ottobre, “Bronzi a Fonte Nuova, il lavoro di una fonderia d’arte”, organizzata dall’associazione aulturale “Made in Art”. Era costata 30mila euro dalle casse comunali, di cui la metà in anticipo, e altri 20mila dalla Regione Lazio. La mostra ha visto fino a fine gennaio, l’esposizione di venti grandi bronzi, tra piazza Padre Pio e piazza delle Rose, oltre a una esposizione di numerose piccole e medie opere allestita nei locali del palazzo del Comune in via Machiavelli.
Resta ancora un nodo legato alle opere d’arte volute dalla precedente amministrazione: le “Porte della città”, ossia due grandi cavalli alati che dovevano rappresentare le porte d’ingresso della città alla fine di via Palombarese a Santa Lucia. Le opere giacciono da anni in fonderia, perché non è arrivato il nulla osta all’installazione a causa dei vincoli idrogeologici di quella zona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: