Blog di Fabio Orfei

Home » Attualità » Fonte Nuova: biblioteca addio, arrivano gli uffici del Comune

Fonte Nuova: biblioteca addio, arrivano gli uffici del Comune

Biblioteca addio. Gli studenti di Fonte Nuova dovranno attendere ancora parecchio tempo prima di poter usare quella bella opera pubblica che apparentemente sembra completata. Sempre più difficile pensare di poterci vedere prima o poi un libro o una postazione multimediale.

La biblioteca di via Machiavelli a Fonte Nuova

La biblioteca di via Machiavelli a Fonte Nuova

Nei giorni scorsi l’amministrazione Di Buò ha approvato una variazione dal bilancio comunale e spostato il finanziamento da 200mila euro – che doveva arrivare con un mutuo alla Cassa depositi e prestiti – che doveva servire per completare l’opera pubblica. Niente lavori, invece, perché nella biblioteca ci verranno spostati alcuni uffici comunali in attesa che verrà realizzata la nuova sede comunale prevista dal Plus, il piano finanziato dalla comunità europea con più di 5 milioni di euro.
In pratica nei prossimi mesi succederà questo: l’edificio prefabbricato in cui oggi ci sono i vigili urbani verrà demolito, proprio per permettere i lavori del Plus. Dunque gli agenti diretti dal comandante Rinaudo verranno trasferiti in via Ariosto, dove oggi ci sono gli uffici tecnici. Una soluzione strategica, visto che già i mezzi sono parcheggiati nel garage sotto all’ex edificio Sigab. Ecco allora che i tecnici dell’Urbanistica che dovranno lasciare i loro uffici, andranno nella nuova biblioteca, adattata a sede comunale. Questo almeno fino a quando termineranno i lavori del Plus, ossia il 2015 salvo intoppi. In quel momento ci si troverà con la biblioteca vuota e i soliti problemi da risolvere.
Prima di tutto quello dell’agibilità, infatti l’edificio per come è stato concepito non può ospitare un carico di libri e di persone al piano superiore. Per avere una vera e propria biblioteca servirà un arredamento adatto, materiale vario ed esternamente va sistemato lo spiazzale. Ultimo problema, sarà quello di individuare un direttore della biblioteca, ovviamente tramite un concorso pubblico.
E’ passato un anno da quando sono stati completati i lavori e in questi mesi sono stati organizzati solo una manciata di incontri e convegni. L’ultimo giovedì scorso sul tema del marketing territoriale.
Il completamento della struttura è tuttavia sempre travagliato, come nella tradizione di Fonte Nuova. Da quasi cinque anni, infatti, la struttura si contraddistingue per i lavori che si fermano e riprendono.
Fu la precedente amministrazione Vittori a decidere di sacrificare la palestra che veniva usata dagli alunni del plesso di via Machiavelli e per le sedute di consiglio comunale. L’obiettivo era quello di realizzare una biblioteca comunale, a fianco al palazzo municipale.
A maggio del 2008 i lavori si fermarono per parecchi mesi. La ditta che aveva vinto l’appalto infatti aveva bloccato le ruspe e chiesto una variante per maggiori lavori, a causa di alcune travi strutturali scoperte dopo la demolizione e non previste dal progetto. Così gli fu riconosciuto un costo maggiore per i lavori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: