Blog di Fabio Orfei

Home » Attualità » Montedoro, la collina che non c’è più

Montedoro, la collina che non c’è più

La collina di Monte d’Oro ha perso la sua conformazione originale. Percorrendo via delle Molette si vede bene come cambierà la zona dove nasceranno nuove case e palazzi per un totale di oltre mille abitanti.

L'area di Montedoro

L’area di Montedoro

Il consorzio che deve costruire ancora non ha ritirato la concessione edilizia e ancora non può iniziare a tirar su le case, perché l’accordo votato dal consiglio comunale prevede che prima debba essere realizzata la piscina prevista dal piano integrato e le opere di urbanizzazione.
Nei giorni scorsi, però, sono arrivate le ruspe per un lavoro, ufficialmente, di pulizia e preparazione alle opere di urbanizzazione. Nella pratica, però, la collina ha ormai perso la conformazione originale e in città ci si torna a chiedere se almeno arriverà la piscina o un’adeguata contropartita economica.
In attesa che arrivino notizie certe dall’amministrazione Lodi, si torna a parlare della Asl in via Reatina. Nella zona artigianale che non è mai decollata, c’è infatti un capannone di Delio Rossi, stesso presidente del consorzio edilizio Montedoro, che potrebbe diventare la contropartita che il comune di Mentana cercava. Va detto che l’edificio ha un valore ben più alto che dovrebbe aggirarsi sui 4 o 5 milioni di euro. Dunque l’idea dell’amministrazione è questa: il capannone verrebbe comprato a metà dal comune di Mentana e dalla Asl con circa 2 milioni di euro ognuno. Il mutuo a carico della Asl, sarebbe comunque pari o addirittura inferiore agli attuali costi di affitto che paga attualmente e dunque per l’azienda sanitaria locale sarebbe comunque conveniente sotto l’aspetto economico. Il comune di Mentana “scalerebbe” i 500 mila euro di Monte d’Oro e pagherebbe i restanti 1.500.000 euro con un mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti. Per il primo periodo l’impegno del comune sarebbe quello di non chiedere l’affitto alla Asl, ma poi la convenienza sarebbe quella di avere un canone di locazione a lungo periodo e dunque il capannone potrebbe costituire una discreta rendita.
Era gennaio del 2009 quando il Tar del Lazio ha deciso che era illegittima la sospensione del piano integrato di Monte d’Oro e il 7 aprile i rappresentanti della parte privata e il comune di Mentana hanno sottoscritto la convenzione urbanistica.
Sembrava l’epilogo dopo due commissioni consiliari andate a vuoto, l’approvazione in consiglio comunale il 29 dicembre 2004, le 20 osservazioni, il via libera della Regione il 30 marzo 2005 e appunto i ricorsi al Tar dopo la bocciatura da parte dell’amministrazione Marrazzo che aveva preso il posto di Storace.
Il piano integrato prevede l’insediamento di oltre 1.000 nuovi abitanti a Casali di Mentana. L’area interessata dal programma integrato ha una consistenza catastale di 156.939 metri quadrati. Dei 15 ettari interessati, 7 vengono ceduti al Comune per la realizzazione del Parco Archeologico Nomentum. Negli 8 rimanenti vengono costruite case e negozi (67.482 metri quadrati con indice territoriale proposto di 0.70 mc/mq) e strutture a destinazione turistico – alberghiera (18.937 metri quadrati già presenti). In tutto gli abitanti potenziali del comprensorio vengono calcolati tra i 1000 e i 1500. Il consorzio edilizio provvederà anche a destinare un’area a verde pubblico (8.830 metri quadrati), a parcheggi pubblici (2.790) e ad attrezzature e spazi di uso pubblico (6.300 metri quadrati).
Rispetto al progetto iniziale, che era rimasto nei cassetti comunali per anni, l’amministrazione Tabanella era riuscita a ottenere dal consorzio edilizio la realizzazione di una piscina comunale, del collettore fognante, l’ampliamento e la sistemazione di via del Romitorio, fino a Valle Chiara. Il consorzio edilizio, inoltre, dovrebbe acquisire il casale di Agrippina e i 7 ettari di terreno annessi, in prossimità della Mezzaluna per cederli al Comune.
La stima effettuata dal privato della contropartita di beni pubblici per l’approvazione è di circa 4 milioni e mezzo di euro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: