Blog di Fabio Orfei

Home » Attualità » Mentana, il Pd si spacca e la crisi politica continua

Mentana, il Pd si spacca e la crisi politica continua

Nemmeno la Pasqua ha portato dentro l’uovo la nuova giunta del sindaco Lodi.

Il sindaco Altiero Lodi

Il sindaco Altiero Lodi

Uno stallo che va avanti da più di due mesi, da quando il primo cittadino ha deciso di azzerarla annunciando un rinnovamento totale, salvo poi nominare tre assessori su cinque e ritrovarsi con i soliti problemi da affrontare. La situazione politica è nuovamente bloccata, con il braccio di ferro sindaco-Pd che va avanti da settimane. Nel frattempo la nuova giunta ha approvato solo qualche atto dovuto per non perdere i finanziamenti regionali sulla raccolta differenziata e lo sportello antiusura. Insomma non si prendono decisioni importanti e non si riducono le tasse come annunciato, visto che dopo 5 anni a gennaio il comune di Mentana è uscito dal dissesto finanziario e potrebbe farlo benissimo. Al di là delle beghe politiche, infatti, il rischio per i cittadini è di trovarsi nuovamente l’Imu e le altre tasse al massimo di legge, nonostante l’ente abbia le casse piene dopo 5 anni di tasse al massimo di legge.
Le trattative sul rinnovo della giunta vanno avanti con riunioni e incontri più o meno ufficiali ogni giorno. Mercoledì durante il direttivo del Partito Democratico si sono delineati nuovi scenari e nuovi equilibri dopo il rientro di Riccardo Donati e Adelaide Rotolo nel partito. Gli ex Democratici per Mentana, che al ballottaggio avevano deciso di appoggiare Lodi, avevano ottenuto l’assessorato ai Lavori Pubblici e la presidenza del consiglio comunale. Il nuovo scenario vede la Rotolo mantenere la presidenza del consiglio comunale, mentre l’assessore Barbino – più vicino al consigliere Donati – perdere il posto. Ecco allora che mercoledì scorso è emerso uno nuovo equilibrio con un asse formato dai consiglieri Donati e Midei, spalleggiati anche dal nuovo entrato Goffredo Fravili. Il Partito Democratico continua a chiedere a Lodi di riconfermare i tre assessori esclusi un mese fa: Ciccolini, Baccani e Rendini. A tal proposito gira anche un documento sottoposto a consiglieri e dirigenti del partito dove si rinnova la fiducia da parte della base del partito. Ma i tre consiglieri comunali non hanno alcuna intenzione di firmarlo e come annunciato già durante il direttivo di mercoledì scorso, propongono invece il rinnovamento di almeno uno dei tre assessori. Dunque sacrificare Baccani o Ciccolini per far rientrare Barbino o qualcun altro.
«Abbiamo fatto diverse proposte – spiega il consigliere comunale Riccardo Donati – e chiediamo uno sforzo per il rinnovamento. Non siamo fossilizzati sui nomi e siamo pronti ad avviare un giro di consultazioni per trovare la personalità più adatta. L’importante è che tutti siano rappresentati e che si pensi al bene della città».
«Il sindaco – spiega l’ex assessore Roberto Baccani (Pd) – ha sbagliato una volta a ritirare le deleghe in un momento difficile e delicato per la vita della città e una seconda volta a nominare parte della giunta senza alcuna trattativa politica con i principali artefici della sua elezione Pd, Udc e liste di centro che lo appoggiano. Di fatto oggi ci troviamo con una serie di nominati che non sappiamo come, da chi e con quali competenze specifiche sono stati nominati. Probabilmente alcune sono persone motivate, fresche, ma al momento ci sono tre assessori di area di centro più il sindaco. La cosa è politicamente imbarazzante per la città che ha votato uno schieramento che ancora oggi per la parte del Pd ha a vuto nell’ultima tornata elettorale regionale i maggiori consensi. Bisogna rimettere le cose in ordine di priorità e seguire la logica. Infine il sindaco deve dare spiegazioni alla città della nostra rimozione, quali sono le cause, quali i problemi, quali le divergenze se ci sono state, considerato che tutti gli atti di giunta e di consiglio sono stati decidi e votati all’unanimità».

Annunci

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: