Blog di Fabio Orfei

Home » Attualità » Tor Lupara, intitolato il campo a Domenico Mammoliti

Tor Lupara, intitolato il campo a Domenico Mammoliti

Ha dedicato la sua vita al calcio e in particolare ai giovani di Tor Lupara. mammolitiPer questo motivo domenica 19 maggio è stato intitolato il campo sportivo comunale di via Gioberti a Domenico Mammoliti, da tutti conosciuto come “Mimmo”.
Giocatore prima, allenatore e dirigente poi, è stato ricordato come un grande uomo di sport e un esempio da seguire.
La cerimonia di intitolazione del campo sportivo, che prima era semplicemente il “comunale”, è avvenuta alla presenza del sindaco Graziano Di Buò e dell’ex parroco di Tor Lupara don Paolo Gilardi, oggi vicario generale della diocesi Sabina Poggio Mirteto. Prima della cerimonia, si è svolto il terzo revival “Vecchie glorie di Tor Lupara”, cui hanno partecipato molti ex calciatori che con Mimmo hanno giocato o che sono stati allenati da lui. Presenti anche il figlio Francesco e la moglie Agnese Tedoldi.
Domenico Mammoliti era nato a Polistena, nella piana di Gioia Tauro provincia di Reggio Calabria, nel 1947. Era arrivato a Tor Lupara negli anni Sessanta e lavorava come vigile urbano presso il Quarto gruppo di Roma, dove è arrivato fino al grado di tenente. La passione per il calcio era talmente tanta che per lui era una specie di secondo lavoro. Tifafa Juventus e giocava come difensore nella polisportiva Tor Lupara. Ancor prima di appendere i scarpini al chiodo ha iniziato ad allenare i giovani della società, ma all’occorrenza aiutava come dirigente o come segretario. Era un uomo molto preciso e questa dote cercava di trasmetterla ai giovani del territorio. Per questo motivo quando è morto nel 2001, il presidente di allora Romolo Narcisi ha subito proposto di intitolargli il campo sportivo, ma la burocrazia in questi casi vuole che se non si tratta di un personaggio famoso, devono passare almeno dieci anni per porterlo fare, così come accade per piazze o strade. Ecco allora che passato il periodo necessario, l’idea è tornata e domenica è stato concluso l’iter che ha visto anche una deliberazione di giunta per arrivarci.
«Mimmo era una colonna di questa società, merita questo gesto» lo hanno ricordato gli ex compagni di avventura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: